Tartini Competition

Giuria del concorso Tartini 2024
 

Giuria per violino


  Žiga Brank (SLO)

Žiga Brank (SLO) Il violinista e pedagogo sloveno Žiga Brank attualmente insegna all'Accademia di musica di Lubiana e al Conservatorio di musica e balletto di Lubiana. Numerosi critici considerano il suo modo di suonare tecnicamente brillante, sottolineando anche il suo raffinato senso interpretativo e la sua convincente trasmissione della musica agli ascoltatori.
In questa stagione sta preparando l'uscita di due CD - il concerto per violino e 2 romanze di Beethoven (con l'Orchestra RTV Slovenia sotto la direzione di S. Kulenovic) e l'uscita delle sonate per violino e pianoforte di J. Brahms con il pianista sloveno R. . Pollice. Le sue altre pubblicazioni per l'etichetta nazionale slovena ZKP includono le Sonate per violino solo di E. Ysaye e i 24 Capricci di Paganini, entrambe recensite con ottimi critici.
Žiga Brank è nato a Lubiana, in Slovenia, dove ha iniziato a studiare violino all'età di sei anni. Ha studiato con M. Kosi, successivamente al College of Music and Theatre di Rostock con C. Hutcap. Nel 2000 prosegue gli studi con il prof. J. Rissin al Karlsruhe College of Music, dove si è diplomato nel 2005. Successivamente è stato membro dell'Orchestra Filarmonica Slovena, membro dei Solisti di Zagabria e primo violino della SNG Opera e Balletto di Maribor. Tra le esibizioni più importanti con le orchestre c'è la prima esecuzione nel 2017 del concerto per violino di L. M. Škerjanc allora appena scoperto con l'orchestra RTV Slovenia al Festival di Lubiana sotto la direzione di S. Krečič. Come solista si è esibito anche con la Filarmonica di Sarajevo, l'Orchestra Filarmonica Statale Slovacca di Košice e l'Orchestra Filarmonica da Camera Slovena. Tra i suoi recenti progetti di musica da camera figurano numerosi concerti con il pianista Petar Milić, il violoncellista Milan Hudnik, nei più importanti festival sloveni (Festival Maribor, Festival Radovljica, Festival Tartini, Narodni dom Maribor, Ljubljana Drama). Žiga Brank suona il violino C. F. Landolfi, costruito nel 1750 a Milano, precedentemente suonato da uno dei più importanti violinisti sloveni, Dejan Bravničar, tra il 1957 e il 2018.


  Glauco Bertagnin (I)

Glauco Bertagnin (I) È nato a Padova dove ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “C. Pollini” diplomandosi con il massimo dei voti e la lode sotto la guida dl Maestro P. Juvarra. Dal 1978 al 1986 si è perfezionato al Conservatorio di Ginevra con il Maestro C. Romano, ottenendo il diploma di virtuositeè con menzione speciale d’onore. Ha partecipato a diverse rassegne e concorsi dove ha ottenuto premi e riconoscimenti (Vittorio Veneto, Pescara, Cesena, Città di Castello). Svolge un intensa attività cameristica in formazioni di vario genere, dal duo all’orchestra d’archi. Dal 1980 è altro primo violino solista dei “Solisti Veneti” con i quali ha preso parte a concerti per i più importanti festivals e nelle più importanti sale da concerto (Salisburgo. Edimburgo, Carnegie Hall, Bunka Kaikan Tokyio). Con “I Solisti Veneti” ha inoltre inciso numerosi dischi anche in veste di solista (Estro armonico di Vivaldi) e registrato per molte radio e televisioni in tutto il mondo. Insegna violino presso il Conservatorio "C.POLLINI" di Padova Suona un violino Carlo Landolfi del 1750  



  Sonja Horvat (SLO)

Sonja Horvat (SLO) Sonja Horvat è nata a Capodistria. Ha studiato violino all'Accademia di Musica di Lubiana con il prof. V. Meljnikov, dove si è anche laureata. Ha sempre desiderato insegnare ai bambini più piccoli, così nel 2005 si iscrive all'Accademia Suzuki Talent Center di Torino, dove si diploma con successo nel 2007 con il rinomato prof. L. Mosca ed è stato il primo in Slovenia ad ottenere la licenza per insegnare ai bambini in età prescolare con questo metodo.
Nel 1994 ha iniziato ad insegnare presso la Scuola di Musica di Capodistria - sezione di Isola e dal 2008 insegna anche al Liceo Artistico di Capodistria. Ha perfezionato le sue competenze frequentando corsi di perfezionamento e seminari di violino con rinomati professori (Prof. C. Hutcap, Prof. I. Ozim, Prof. S. Milenkovich, Prof. A. Sešek, Prof. G. Košuta, Prof. L. Sorokow). I suoi allievi partecipano regolarmente a concorsi nazionali ed internazionali, dove hanno ottenuto finora risultati eccezionali, numerosi primi posti e premi assoluti. Per il perfezionamento musicale in patria (Accademia di musica di Lubiana) e all'estero (Kunstuniversität Graz, Royal College of music London) ha finora preparato 15 studenti o studenti. Sotto la sua guida, gli studenti sono stati accettati come membri di importanti orchestre (Royal Concertgebouw Orchestra, Verbier Jugendorchester, Jugendorchester Alpen Adria) e si sono esibiti su grandi palcoscenici in Italia, Paesi Bassi, Germania, Austria, Belgio, Gran Bretagna. Molti dei suoi studenti hanno finora ricevuto la chiave d'oro di violino, il più alto riconoscimento della Scuola di Musica di Capodistria. Sonja Horvat da molti anni conduce e organizza corsi di formazione professionale e workshop per giovani violinisti. Dal 2005 al 2015 è stata direttrice artistica della Godalko International Summer School, dove ha collaborato con rinomati violinisti e ha introdotto molti giovani musicisti al mondo della musica.


  Helen Kriegl (A)

Helen Kriegl (A) Helen Kriegl è nata nella capitale del distretto di Deutschlandsberg in Stiria, Austria, vicino al confine con la Slovenia. Ha studiato a Oberschützn (Burgenland), Graz e Vienna. Ha completato i suoi studi di qualifica pedagogica, ha ottenuto il diploma di concertista e ha concluso gli studi supplementari con un master. Durante gli studi ha frequentato numerose masterclass di interpretazione e di musica da camera. Durante i suoi decenni di attività orchestrale, ha ottenuto una preziosa esperienza nell'orchestra sinfonica di Graz e soprattutto nel ruolo di assistente temporanea permanente presso l'Orchestra Filarmonica di Graz (Opera di Graz). Numerose esibizioni in vari ensemble e gruppi da camera, come ad esempio Alea Quartet hanno ampliato la sua esperienza lavorativa. Dall' autunno del 1992, Helen Kriegl ha la cattedra di violino al Conservatorio Johann-Joseph-Fux di Graz. Dal 2015 è anche a capo del dipartimento d’archi. Molti dei suoi studenti sono stati premiati ai concorsi Prima la musica, concorso nazionale austriaco, e al concorso Ars Nova di Trieste.


 

  Giuria per pianoforte


  Sijavush Gadjiev (ITA, RUS)

Sijavush Gadjiev (ITA, RUS) Il pianista Siavush Gadjiev ha completato la sua formazione musicale al Conservatorio Čajkovsky di Mosca come allievo di famosi insegnanti come Bella Davidovich e Boris Zemliansky. Presso il Conservatorio di Mosca consegue anche il titolo di Maestro di Musica (“Corso di Interpretazione”) e viene invitato ad insegnare nella prestigiosa Scuola Centrale Speciale di Musica del Conservatorio di Mosca, destinata a formare gli alunni musicalmente più dotati dell'ex Unione Sovietica come nonché da Giappone, Ungheria, Jugoslavia, Romania, Corea, Stati Uniti. Ha insegnato a molti alunni di grande talento, tra cui i vincitori del concorso Čajkovskij, Axa Dublino, Schumann, Casagrande e altri concorsi. Gadjiev sviluppa un'attività didattica tenendo masterclass, seminari e conferenze-concerto tematico in Russia, Slovenia, Croazia, Germania, Italia, con particolare enfasi sull'interpretazione di Mozart, Beethoven, Rachmaninov e Prokofiev. Tiene anche corsi speciali per futuri pedagoghi. Siavush Gadjiev ha tenuto recital in molte città dell'ex Unione Sovietica, Germania, Slovenia, Croazia, Jugoslavia, Italia e Stati Uniti. Si è inoltre esibito con le maggiori orchestre e in formazioni da camera con illustri musicisti europei. È membro del “Ljubljana Piano Trio”. È stato membro di giuria di
numerosi concorsi pianistici internazionali tra cui: “Ferenc Liszt” di Budapest, “Hummel” di Bratislava, “Città di Cantù” e molti altri. Siavush Gadjiev ha tenuto numerose masterclass e continua ad averle in tutta Italia, Slovenia, Germania e Stati Uniti. Vive in Italia e insegna al Conservatorio di Musica e Balletto di Lubiana (Slovenia) e a Gorizia, in una scuola privata per giovani talenti, nella quale ha
molti studenti provenienti da diverse parti d'Italia e della Slovenia. Attualmente tiene anche masterclass e lezioni per gli studenti del Master presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. Gadjiev è il Direttore Artistico del Concorso Pianistico Internazionale “Giuliano Pecar” e del festival estivo “Estate di Gorizia”.
Ha ricevuto il Premio sloveno Fran Gerbič per il suo lavoro di una vita e per i risultati eccezionali nel campo pedagogico e organizzativo, nella promozione dell'educazione musicale.


  Irina Vaterl (A)

Irina Vaterl (A) La pianista austriaca Irina Vaterl si è laureata presso l Università di Musica e Arti dello Spettacolo di Graz, dove ha studiato con i maestri Lioudmilla e Alexandr Satz e con Milana Chernyavska. Nel giugno 2017 ha concluso il master in pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Al Royal College of Music, al quale ha partecipato con la borsa di studio William Mealin e il supporto del premio George Thornton Award, ha ottenuto anche il diploma artistico, sotto la guida degli insegnanti Vanessa Latarche e Dmitri Alexeev. Inoltre ha concluso anche il master in educazione musicale del pianoforte all’ Università di Musica e Arti dello Spettacolo di Vienna. Irina ha ottenuto diverse borse di studio per la International Musicacademy a Liechtenstein, la borsa di studio Martha Debelli di Graz e la borsa di studio Hildegard Maschmann Stiftung Austria. Per la sua straordinaria tesi di laurea sulla compositrice francese Louise Farrenc, è stata premiata con il Gender-prize dell Università di Musica e Arti dello Spettacolo di Graz e nel dicembre 2017 le è stato conseguito il premio Würdigungspreis destinato ai migliori laureati. Irina Vaterl è vincitrice di numerosi premi in concorsi pianistici nazionali e internazionali in Austria, Italia, Repubblica Ceca, Spagna, Serbia, Croazia, Norvegia, Svezia e Francia.  Regolarmente si esibisce come solista e in diversi gruppi da camera a festival musicali nazionali e internazionali, tra cui: Nei suoni dei luoghi (Italia), Festival Internacional de Música de Cámara Joaquín Turina a Sevilla (Spagna), Festival pianistico Saint Savin  (Francia), Next Generation Bad Ragaz (Francia), Next Generation Bad Ragaz (Svizzera), Festival Pianistico Internazionale di Treviso (Italia), Steirisches Kammermusikfestival, Deutschlandsberger Klavierfrühling, Eggenberger, Schlosskonzerte, Arsonore (Austria). Tra le collaborazioni più recenti come solista con l’orchestra includono concerti con l’orchestra I Virtuosi Italiani, l’Orchestra di Padova e del Veneto e l’Orchestra Sinfonietta dell'arte. Irina Vaterl è docente di pianoforte all Università di musica di Graz e al conservatorio Johann-Joseph-Fux di Graz, dove è responsabile del dipartimento di pianoforte. È regolarmente invitata a tenere masterclass internazionali in Austria, Italia e Shanghai ed a far parte di giurie di concorsi musicali nazionali e internazionali.


  Dragomir Bratić (SRB)

Dragomir Bratić (SRB) Dragomir Bratić si è laureato presso il dipartimento di pianoforte sotto la guida del Professor Ninoslav Živković e ha completato il suo master in musica da camera, specializzandosi nel duo pianistico sotto la guida del Professor Zorica Ćetković presso la Facoltà di Musica di Belgrado - FMU. Ha perfezionato ulteriormente le sue abilità in master class con i professori Arbo Valdma, Igor Lazko, Pavlo Nersesjan e Natalija Trul. Attualmente, insegna presso la Scuola di Musica Davorin Jenko a Belgrado. Dal 2005 è membro dell'Associazione degli artisti musicali di Serbia. Dal 2011 al 2020 ha ricoperto la carica di direttore del Concorso della Repubblica delle Scuole di Musica e Balletto in Serbia e, dal 2015, è stato presidente della sezione pianoforte a Belgrado. Come relatore a seminari, è attivo in molti paesi europei, tra cui Serbia, Bosnia ed Erzegovina, Slovenia, Croazia, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Regno Unito e Russia. Il suo approccio al lavoro con i bambini lo colloca tra i piu’ talentuosi educatori pianistici. Ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro pedagogico in Serbia e all'estero. Inoltre, è autore di numerose conferenze che enfatizzano un approccio individuale alla risoluzione dei problemi pratici nell'esecuzione. Gli studenti del Professore Bratić si sono esibiti in prestigiosi luoghi in Serbia e in tutto il mondo, tra cui il Carnegie Hall di New York, il Musikverein di Vienna, Amburgo, Dresda, Tbilisi, Praga, Bologna, Stoccolma, Mosca e altrove. Gli studenti del Prof. Bratić hanno ricevuto oltre 720 primi e speciali premi in competizioni nazionali e internazionali in Slovenia, Italia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Ungheria, Svezia, Francia, Georgia, Bosnia ed Erzegovina, Macedonia, Austria, Germania, Russia e Stati Uniti. Frequentemente è membro della giuria in quasi tutti i concorsi nazionali e numerose competizioni in Slovenia, Italia, Francia, Bosnia ed Erzegovina, Macedonia, Georgia, Austria, Germania, Russia, Polonia, Ungheria e Russia. Si esibisce attivamente in duetti pianistici con Marija Gođevac, con la quale ha vinto primi premi in competizioni a Vienna, Budapest e Mosca. Il Prof. Bratić è collaboratore ufficiale e accompagnatore al pianoforte per il coro infantile Kolibri della Radio Televisione Serba. Su invito del Ministero dell'Istruzione e dell'Istituto per l'Istruzione, ha partecipato allo sviluppo dei nuovi programmi di studio per il pianoforte nelle scuole di musica inferiori e superiori. È autore del libro di testo "Cultura Musicale per la Prima Classe della Scuola Primaria", pubblicato da BIGZ. Dal 2018 è membro del dipartimento settoriale per le arti e le discipline umanistiche presso l'Agenzia per le Qualifiche Nazionali in Serbia. La casa editrice KLET lo ha incluso nella lista dei 1000 creatori serbi di maggior successo nel campo dell'istruzione pre-universitaria.


  Istvàn Szèkely (ESP, H)

Istvàn Szèkely (ESP, H) Istvàn I. Szèkely è professore al Conservatorio Katarina Gurska di Madrid e al Centro Franz Liszt per giovani talenti a La Nucia, in Spagna. Ha studiato presso varie istituzioni europee come il Conservatorio Reale di Bruxelles, l'Accademia Rubin di Gerusalemme, l'Istituto Kodály di Kecskemét, il Conservatorio di Musica di Subotica e la Scuola di Musica di Sombor; i suoi mentori furono Aleksandar Madžar, Daniel Blumenthal, Orsolya Szabó, Benjamin Oren, Michael Boguslavski, Mátyás Molcer, Valéria Utasi, Milica Dunđerov. È un pianista concertista e un insegnante riconosciuto a livello internazionale. È stato più volte invitato come docente presso la Facoltà di Lettere Bartók Béla di Szeged, il Conservatorio Ádám Jenő di Budapest, la Kunstuniversität di Graz, l'Università Gustav Mahler di Klagenfurt (Austria), il Conservatorio di Tel Aviv e il Conservatorio Hassadna di Gerusalemme. Ha inoltre tenuto conferenze al convegno “World Teachers in Novi Sad” (Serbia), al Conservatorio Katarina Gurska di Madrid, al Musikae Forum (Madrid), al festival pianistico internazionale “UIS” di Bucaramanga, a Manizales (Colombia), nelle scuole di musica di Apatin, Sombor, Senta, Bački Topoli (Serbia), al Conservatorio di Alicante in Spagna e altrove. È frequente la sua presenza nelle giurie di concorsi internazionali, come il Franz Liszt a Roma, Giulio Rospigliosi Competition (Italia), Takács Competition a Oberschützen, Bartók Béla a Graz (Austria), International Scherzo Piano Competition a Tel Aviv, National Competition of Israel. l. Ashdod, Concorso Pianistico Internazionale di Orbetello, Bucaramanga (Colombia), Concorso IMFV Valencia, Concorso Internazionale di Ibiza e Concorso Internazionale "Villa de Xabia"; in Spagna. È vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali. Dall'età di 15 anni tiene concerti in Europa, Stati Uniti, Sud America e Asia. Tra questi ci sono concerti con l'Orchestra Sinfonica A. Safonov in Russia, con l'Orchestra di San Juan e Orihuela in Spagna, e ad Alessandria, concerti con l'Orchestra Filarmonica di Subotica in Serbia e ad Indianapolis - USA. Ha tenuto recital al Gothenburg Piano Festival in Svezia, concerti nell'ambito di festival pianistici sull'isola di Reunión, all'Istituto Liszt di Zagabria e Lubiana, al Collegium Hungaricum di Belgrado, all'Accademia ungherese di Roma, all'International Piano Festival Festival di Bucaramanga e Festival Pianistico Internazionale di Barrancabermeja, nel ciclo "Stagione
Internazionale di Manizales" in Colombia. Si è esibito in sale prestigiose quali: "Kolarac" a Belgrado (Serbia), ad uno dei festival più importanti "Zsidó Kulturális Fesztivál" a Szeged (Ungheria), Palacio de Cibeles a Madrid, Palau de la Música a Valencia, al Università di Burgos e molti altri. Si è esibito anche in un concerto privato per la principessa tailandese S.A.R. Chulabhorn Mahidol.
István I. Székely è il fondatore e direttore artistico del Concorso del Centro Franz Liszt, del Great Piano Masters Competition, del Denia International Piano Festival e del Alicante International Piano Competition.

 

   Giuria per gruppi da camera d'archi con o senza pianoforte


  Žiga Brank (SLO)

Žiga Brank (SLO) Il violinista e pedagogo sloveno Žiga Brank attualmente insegna all'Accademia di musica di Lubiana e al Conservatorio di musica e balletto di Lubiana. Numerosi critici considerano il suo modo di suonare tecnicamente brillante, sottolineando anche il suo raffinato senso interpretativo e la sua convincente trasmissione della musica agli ascoltatori.
In questa stagione sta preparando l'uscita di due CD - il concerto per violino e 2 romanze di Beethoven (con l'Orchestra RTV Slovenia sotto la direzione di S. Kulenovic) e l'uscita delle sonate per violino e pianoforte di J. Brahms con il pianista sloveno R. . Pollice. Le sue altre pubblicazioni per l'etichetta nazionale slovena ZKP includono le Sonate per violino solo di E. Ysaye e i 24 Capricci di Paganini, entrambe recensite con ottimi critici.
Žiga Brank è nato a Lubiana, in Slovenia, dove ha iniziato a studiare violino all'età di sei anni. Ha studiato con M. Kosi, successivamente al College of Music and Theatre di Rostock con C. Hutcap. Nel 2000 prosegue gli studi con il prof. J. Rissin al Karlsruhe College of Music, dove si è diplomato nel 2005. Successivamente è stato membro dell'Orchestra Filarmonica Slovena, membro dei Solisti di Zagabria e primo violino della SNG Opera e Balletto di Maribor. Tra le esibizioni più importanti con le orchestre c'è la prima esecuzione nel 2017 del concerto per violino di L. M. Škerjanc allora appena scoperto con l'orchestra RTV Slovenia al Festival di Lubiana sotto la direzione di S. Krečič. Come solista si è esibito anche con la Filarmonica di Sarajevo, l'Orchestra Filarmonica Statale Slovacca di Košice e l'Orchestra Filarmonica da Camera Slovena. Tra i suoi recenti progetti di musica da camera figurano numerosi concerti con il pianista Petar Milić, il violoncellista Milan Hudnik, nei più importanti festival sloveni (Festival Maribor, Festival Radovljica, Festival Tartini, Narodni dom Maribor, Ljubljana Drama). Žiga Brank suona il violino C. F. Landolfi, costruito nel 1750 a Milano, precedentemente suonato da uno dei più importanti violinisti sloveni, Dejan Bravničar, tra il 1957 e il 2018.

  Helen Kriegl (A) 

Helen Kriegl (A) Helen Kriegl è nata nella capitale del distretto di Deutschlandsberg in Stiria, Austria, vicino al confine con la Slovenia. Ha studiato a Oberschützn (Burgenland), Graz e Vienna. Ha completato i suoi studi di qualifica pedagogica, ha ottenuto il diploma di concertista e ha concluso gli studi supplementari con un master. Durante gli studi ha frequentato numerose masterclass di interpretazione e di musica da camera. Durante i suoi decenni di attività orchestrale, ha ottenuto una preziosa esperienza nell'orchestra sinfonica di Graz e soprattutto nel ruolo di assistente temporanea permanente presso l'Orchestra Filarmonica di Graz (Opera di Graz). Numerose esibizioni in vari ensemble e gruppi da camera, come ad esempio Alea Quartet hanno ampliato la sua esperienza lavorativa. Dall' autunno del 1992, Helen Kriegl ha la cattedra di violino al Conservatorio Johann-Joseph-Fux di Graz. Dal 2015 è anche a capo del dipartimento d’archi. Molti dei suoi studenti sono stati premiati ai concorsi Prima la musica, concorso nazionale austriaco, e al concorso Ars Nova di Trieste.



  Martin Sikur (SLO)

Martin Sikur (SLO) Martin Sikur ha studiato violoncello con Ciril Škerjanc all'Accademia di Musica di Lubiana, con Enrico Bronzi e Giovanni Gnocchi alla Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro e musica da camera con Chia Chou all'Università di Musica e Spettacolo di Graz. Ha ricevuto numerosi premi e
riconoscimenti per il suo lavoro musicale. Ha studiato violoncello e musica da camera con rinomati professori (H. E. Deckert, B. Gmelin, W.-S. Yang, M. Ostertag, E. Schoenfeld, T. Brandis, G. Gnocchi).
Dal 2001 al 2005 è stato membro dell'Orchestra Giovanile Gustav Mahler. Si esibisce come solista o musicista da camera in patria e all'estero. Suona nell'Ars Musica Piano Trio e nel M.ARS String Quartet.
Martin Sikur è membro dell'Orchestra Filarmonica Slovena.



 

The friendliest music competition in Europe

in the beautiful city of Piran.

 

Titolare del progetto:
Punkt Scuola di musica di Capodistria, Gallusova 2, 6000 Capodistria, Slovenia
Punkt Rotary Klub PortoroSE, Obala 43, 6320 PortoroSE, SLOVENIA

Punkt Contatto


DICHIARAZIONE PRIVACY / COSA SONO I COOKIES?
Concorso Internazionale Tartini / TUTTI I DIRITTI RISERVAT / Made by:  F.KING